L’approccio BioQuantico del Quantum Trainer ha le sue fondamenta nel termine latino “bioquantum”, in cui “bios” denota la vita e “quantum” si riferisce alle quantità. Questo metodo si propone di analizzare i processi vitali da una prospettiva quantistica, distinguendosi dall’approccio scientifico convenzionale. 

Si tratta di una prospettiva antica che traccia percorsi il tutto nel tentativo di perseguire un benessere immergendosi il più profondamente possibile a livello di coscienza prossimo al cuore, all’intuizione e alla sincronicità degli eventi per raggiungere il più possibile l’armonia e la bellezza interiore desiderate.

L’intuizione, in questa prospettiva, assume il ruolo di abbracciare, nutrire e accarezzare l’anima, guidando l’essere umano verso un’intelligenza consapevole, profonda e responsabile. Questa forma di intelligenza è concepita come un fenomeno non locale e sincronico, richiedendo un armonioso esercizio di mente e cuore. Si tratta di un modo di contemplare l’universo e la persona come un’entità indivisibile, poiché la divisione porta soltanto a tagli, analisi, inquadramenti e giudizi senza tener conto dell’intero contesto.

La non-località e la sincronicità quantistica evidenziano come sistemi apparentemente separati e complessi, secondo la logica classica di causa ed effetto, siano intrinsecamente “quantisticamente correlati” attraverso l’entanglement quantistico. Un intervento su una parte locale del sistema ha un impatto simultaneo sull’intero. Il Quantum Trainer adotta un approccio privo di giudizio, favorendo un processo evolutivo trasformativo che agevola un’immersione completa in un campo di infinite possibilità, per favorire lo sviluppo di un sé individuale, radiante e consapevole.

Il Quantum Trainer adotta un approccio centrato sulla persona e sulle sue esperienze individuali, focalizzandosi sulla promozione della relazione empatica, sull’accettazione incondizionata e sull’empowerment del cliente, ossia aiutandolo ad avere il controllo della propria vita. 

L’obiettivo principale consiste nel favorire, appunto, il controllo autonomo della propria vita, esplorando le esperienze personali e facilitando la ricerca di soluzioni ai problemi mediante l’autoconsapevolezza e la consapevolezza delle risorse individuali. 

Questo approccio sottolinea l’importanza della relazione tra il professionista e il cliente, rispettando pienamente l’autonomia di quest’ultimo. La sua efficacia risulta particolarmente evidente nel supportare le persone nel raggiungimento di una maggiore comprensione di sé stesse e nel conseguire cambiamenti positivi nella loro esistenza.

Ecco alcuni aspetti chiave del lavoro che viene svolto:

  • Empatia e comprensione: Un quantum trainer si sforza di comprendere profondamente l’esperienza e la prospettiva del cliente. Questo coinvolge l’ascolto attivo e l’empatia, che consentono al cliente di sentirsi compreso e accettato.
  • Accettazione incondizionata: Il quantum trainer crea un ambiente in cui il cliente può esprimere se stesso senza giudizio o condanna. L’accettazione incondizionata crea un senso di sicurezza che può facilitare l’esplorazione dei problemi.
  • Approccio centrato sul cliente: Un principio fondamentale nella seduta di quantum training è che il cliente è il miglior esperto di se stesso. Il quantum trainer lavora in collaborazione con il cliente per aiutarlo a scoprire soluzioni ai propri problemi e a sviluppare una maggiore consapevolezza di sé.
  • Autoconsapevolezza: Il quantum trainer incoraggia il cliente a esplorare i propri pensieri, sentimenti e comportamenti. Questa autoconsapevolezza può portare a una maggiore comprensione di sé e dei motivi dei propri comportamenti.
  • Obiettivi personali: La consulenza spesso si concentra sulle mete personali del cliente e sulla realizzazione del proprio potenziale. Il quantum trainer aiuta il cliente a definire obiettivi realistici e a sviluppare strategie per raggiungerli.
  • Approccio non-direttivo: Nella seduta di quantum training, il quantum trainer tende a evitare di dare consigli direttivi o soluzioni preconfezionate. Piuttosto, guida il cliente nel processo di esplorazione e autodeterminazione.
  • Esplorazione dei sentimenti: Il cliente è incoraggiato a esplorare e a condividere i propri sentimenti, anche quelli più profondi e difficili da affrontare. Questo può aiutare a liberarsi da emozioni represse o conflitti interni.
  • Sviluppo di nuove prospettive: Il quantum trainer aiuta il cliente a vedere i problemi da diverse prospettive e a sviluppare nuove modalità di pensiero e comportamento.
  • Sostegno e empowerment: Il quantum trainer fornisce sostegno emotivo ed emozionale mentre il cliente affronta le sfide e cerca di apportare cambiamenti positivi nella propria vita. Questo processo mira all’empowerment del cliente, quindi ad aiutarlo ad avere il controllo della propria vita.
  • Etica e professionalità: Il quantum trainer segue linee guida etiche rigorose per garantire la sicurezza e il benessere del cliente durante il percorso.

Hai perso l’inizio dei post sulle terminologie? clicca qui

La scorsa volta abbiamo parlato delle malattie mitocondriali, la prossima volta continueremo a parlare del corpo fisico.

Per vedere tutti gli articoli usciti clicca qui.

Hai delle domande? Vedi se ci sono già le risposte in domande frequenti e faq scorrendo la pagina sino in fondo o alla pagina consigli e curiosità

Non ci sono le risposte? Scrivimi.

Preferisci vedere i video? Vai alla categoria video.

Vuoi saperne di più sui miei trattamenti? Clicca qui

Vuoi seguirmi sui social? Clicca qui, scorri verso il basso e fai clic sul social che preferisci

Il post da alcune informazioni e cenni sul corpo umano ed alcuni meccanismi di esso, quindi non si tratta di uno scritto medico e non vuole esserlo, è solamente una breve spiegazione. In caso di informazioni più appropriate si consigliano libri tecnici o consultare un medico.

Laura Barocci - Operatrice in discipline Bio-Naturali - Partita IVA IT03346200102 - C.F. BRCLRA65S69D969V
© 2024. Tutti i diritti riservati.