“La linfa è il meccanismo più raffinato, intimo e delicato del nostro corpo” (Thomas Mann)

Il sistema linfatico è uno dei più importanti sistemi presenti nel nostro corpo e le sue proprietà curative sono inaspettate e preziose.

Il sistema immunitario funziona in modo ottimale quando la linfa è in movimento e scorre, infatti per avere un forte sistema immunitario bisogna avere un forte sistema linfatico.

Dai capillari sanguigni non fuoriesce più liquido di quanto non possa essere assorbito dal sistema linfatico, ma se questo non funziona in modo ottimale tutto il meccanismo di difesa ne risente, purtroppo accade a volte che esso venga compromesso  a causa di infortuni (ad esempio lesionato a causa di un trauma sportivo) od a causa di forze maggiori (un intervento chirurgico ove un canale linfatico viene lesionato o rimosso): un pronto decongestionamento del sistema linfatico è in grado di aiutare contro diversi disturbi.

Il trattamento linfatico viene effettuato con movimenti lenti e leggeri nel rispetto proprio della sua particolarità, infatti deve andare ad agire sulla linfa che deve essere aiutata a svolgere al meglio il suo lavoro di “spazzino” ed aiuto del sistema immunitario per il benessere della persona.

La pressione esercitata 

L’immagine di “accarezzare un neonato” è un buon punto di riferimento per comprendere la leggerezza e la delicatezza della pressione applicata durante il linfodrenaggio Vodder. Come quando si accarezza un neonato, la pressione deve essere molto leggera, delicata e rassicurante. L’obiettivo non è esercitare una forza significativa, ma piuttosto stimolare il flusso linfatico attraverso movimenti dolci e rilassanti delle mani.

Il linfodrenaggio Vodder a chi può essere utile

Il linfodrenaggio Vodder è una tecnica di massaggio delicata che viene comunemente utilizzata per favorire il drenaggio linfatico e ridurre il ristagno di liquidi nel corpo, quindi può essere utile a chiunque indipendentemente dall’età, dal sesso, dalla corporatura. E’ particolarmente raccomandato a coloro che soffrono di edema (gonfiore dovuto a ritenzione di liquidi), problemi linfatici o che sono stati sottoposti a interventi chirurgici che coinvolgono il sistema linfatico.

Il linfodrenaggio Vodder

Il linfodrenaggio manuale secondo il metodo Vodder è diventato una tecnica riconosciuta e rispettata a livello internazionale. Viene insegnato in scuole di tecniche manuali e utilizzato in cliniche di tutto il mondo per trattare una vasta gamma di condizioni mediche, vediamo quando è consigliato e quando no in queste due liste

L’ELENCO NON È ESAUSTIVO E SI CONSIGLIA DI FARE SEMPRE RIFERIMENTO AL MEDICO IN CASO DI DUBBI, SOPRATTUTTO IN CASO DI CONDIZIONI MEDICHE PARTICOLARI O GRAVI

Ecco una lista dettagliata delle condizioni in cui il linfodrenaggio Vodder è consigliato:

Il linfodrenaggio manuale secondo il metodo Vodder è una tecnica specializzata di massaggio che può essere estremamente benefica in molteplici condizioni mediche.

CONDIZIONI DI EDEMA E GONFIORE

  1. Linfedema: Primario o secondario, spesso post-chirurgico o post-radioterapia.
  2. Edemi post-operatori: Gonfiore conseguente a interventi chirurgici, inclusa la chirurgia plastica e la liposuzione.
  3. Edemi post-traumatici: Dopo contusioni, distorsioni, o fratture.
  4. Edemi da insufficienza venosa cronica: Problemi circolatori che causano gonfiore delle gambe.
  5. Edemi gravidici: Gonfiore alle gambe durante la gravidanza.

CONDIZIONI DERMATOLOGICHE

  1. Acne: Per migliorare la circolazione e ridurre l’infiammazione.
  2. Rosacea: Per alleviare il rossore e l’infiammazione.
  3. Eczema e dermatite: Per ridurre il prurito e l’infiammazione.
  4. Ulcere cutanee: Per favorire la guarigione delle ferite.

POST-CHIRURGIA ESTETICA

  1. Liposuzione: Riduzione del gonfiore e prevenzione della fibrosi.
  2. Chirurgia plastica: Come addominoplastica, lifting facciale, per ridurre il gonfiore e accelerare la guarigione.

CONDIZIONI REUMATICHE E DOLOROSE

  1. Fibromialgia: Riduzione del dolore e miglioramento della qualità del sonno.
  2. Artrite reumatoide: Riduzione dell’infiammazione e miglioramento della mobilità articolare.
  3. Dolori muscolari cronici: Per migliorare la circolazione e alleviare la tensione muscolare.

CONDIZIONI ONCOLOGICHE

  1. Prevenzione del linfedema: In pazienti oncologici che hanno subito rimozione dei linfonodi.
  2. Gestione del linfedema: Per i pazienti oncologici con linfedema secondario.

CONDIZIONI GINECOLOGICHE

  1. Edema post-partum: Riduzione del gonfiore dopo il parto.
  2. Dolori mestruali: Alleviamento del dolore e miglioramento del benessere generale.

DISTURBI DEL SISTEMA IMMUNITARIO

  1. Miglioramento della funzione immunitaria: Stimolazione del sistema linfatico per supportare il sistema immunitario.

ALTRE CONDIZIONI MEDICHE

  1. Cefalee e emicranie: Riduzione della frequenza e dell’intensità dei sintomi.
  2. Problemi di sinusite: Alleviamento del dolore e riduzione dell’infiammazione.
  3. Disturbi digestivi: Come la sindrome dell’intestino irritabile (IBS), per migliorare la digestione e ridurre il gonfiore addominale.
  4. Sindrome delle gambe senza riposo: Riduzione dei sintomi e miglioramento della qualità del sonno.
  5. Obesità: Supporto nella riduzione del gonfiore e miglioramento della circolazione.

CONDIZIONI NEUROLOGICHE

  1. Sclerosi multipla: Per alleviare il gonfiore e migliorare la mobilità.
  2. Morbo di Parkinson: Per migliorare la circolazione e ridurre il gonfiore.

DISTURBI DEL SONNO

  1. Apnea notturna: Supporto nella riduzione del gonfiore delle vie aeree.
  2. Insonnia: Miglioramento della qualità del sonno attraverso il rilassamento.

PROBLEMI CARDIOVASCOLARI

  1. Insufficienza cardiaca congestizia (stabilizzata): Riduzione del gonfiore (solo sotto stretta supervisione medica).

CURE PALLIATIVE

  1. Supporto nella gestione dei sintomi: Per migliorare la qualità della vita dei pazienti in cure palliative.

BENESSERE GENERALE

  1. Stress e ansia: Promozione del rilassamento e riduzione dello stress.

PREVENZIONE E SALUTE

  1. Mantenimento della salute linfatica: Per prevenire problemi legati al sistema linfatico.

 

Ecco una lista dettagliata delle condizioni in cui il linfodrenaggio Vodder è sconsigliato:

Il linfodrenaggio manuale secondo il metodo Vodder, sebbene utile in molte condizioni, non è adatto a tutti. Esistono diverse situazioni mediche in cui questo tipo di trattamento è sconsigliato, in quanto potrebbe peggiorare la condizione della persona o causare complicazioni.

CONDIZIONI DI INFEZIONE

  1. Infezioni acute: Come infezioni batteriche, virali o fungine attive.
  2. Erisipela: Una forma acuta di infezione della pelle.
  3. Linfangite: Infiammazione acuta dei vasi linfatici.

MALATTIE CARDIOVASCOLARI

  1. Insufficienza cardiaca congestizia non controllata: Rischio di sovraccarico del cuore.
  2. Trombosi venosa profonda (TVP): Rischio di embolia polmonare.
  3. Flebite acuta: Infiammazione delle vene che potrebbe peggiorare con il massaggio.

CONDIZIONI ONCOLOGICHE

  1. Tumori maligni non trattati: Rischio di disseminazione delle cellule tumorali.
  2. Linfoma attivo: Forma di cancro del sistema linfatico.

CONDIZIONI DERMATOLOGICHE

  1. Dermatiti acute: Infiammazioni acute della pelle.
  2. Ferite aperte: Presenza di ulcere o ferite non cicatrizzate.
  3. Eczema acuto: In fase infiammatoria attiva.

MALATTIE DEL SISTEMA NERVOSO

  1. Neuralgia in fase acuta: Dolore nervoso che potrebbe essere esacerbato.

DISTURBI AUTOIMMUNI

  1. Malattie autoimmuni in fase attiva: Come lupus eritematoso sistemico o sclerodermia, durante le fasi acute.

CONDIZIONI CIRCOLATORIE

  1. Aneurisma: Rischio di rottura.
  2. Arteriosclerosi grave: Rischio di compromettere la circolazione.

PROBLEMI RENALI

  1. Insufficienza renale non trattata: Rischio di sovraccarico del sistema linfatico.

CONDIZIONI RESPIRATORIE

  1. Insufficienza respiratoria acuta: Rischio di peggioramento della funzione respiratoria.

PROBLEMI DI COAGULAZIONE

  1. Disturbi emorragici: Come emofilia o altri disordini della coagulazione.

GRAVIDANZA

  1. Gravidanza a rischio: In particolare nelle prime 12 settimane o in presenza di complicazioni.

ALTRE CONDIZIONI ACUTE

  1. Febbre alta: Indicativa di infezione o infiammazione attiva.
  2. Emorragie attive: Rischio di aumento del sanguinamento.
  3. Condizioni infiammatorie acute: Qualsiasi infiammazione acuta non trattata.

CONDIZIONI PSICOLOGICHE

  1. Disturbi psicotici: In fase acuta, che potrebbero essere esacerbati dal massaggio.

ALTRI PROBLEMI MEDICI

  1. Varici gravi: Rischio di trombosi o embolia.
  2. Edema generalizzato di origine sconosciuta: Necessità di una diagnosi precisa prima del trattamento.
  3. Disfunzioni tiroidee non trattate: Come ipertiroidismo non controllato.

CONDIZIONI SPECIFICHE DI PRECAUZIONE

  1. Trattamento recente con cortisonici: Può alterare la risposta dei tessuti.
  2. Interventi chirurgici recenti: Prima della completa guarigione delle ferite chirurgiche.
  3. Uso di pacemaker: Necessita di attenzione particolare e consulto medico.

 

Il trattamento viene svolto con manualità per operatori in discipline bionaturali.

Se vuoi saperne di più sul sistema linfatico clicca qui.

PRENOTA ON-LINE

Laura Barocci - Operatrice in discipline Bio-Naturali - Partita IVA IT03346200102 - C.F. BRCLRA65S69D969V
© 2024. Tutti i diritti riservati.