La scorsa volta abbiamo visto un pò di storia siamo andati alla scoperta dei segreti dell’universo, parlando delle frequenze di riequilibrio per l’autoguarigione, oggi ci addentriamo nell’argomento vedendo altri aspetti.

Le frequenze di guarigione stanno suscitando sempre più interesse in molte discipline di medicina alternativa e trattamenti sonori. È da sottolineare che molte di queste affermazioni derivano da credenze e pratiche tradizionali, e la ricerca scientifica in questo settore è ancora in corso. Le frequenze di guarigione stanno attirando l’attenzione di ricercatori, terapisti e appassionati di benessere. La ricerca scientifica sta continuando a investigare il ruolo delle frequenze e della medicina alternativa per valutare il loro impatto effettivo sulla salute umana. Va notato che, sebbene alcune persone possano percepire benefici tangibili dall’ascolto di queste frequenze durante la meditazione o la terapia sonora, altre potrebbero non sperimentare alcun effetto evidente.

Cos’è una Frequenza di Guarigione?

Le frequenze di guarigione sono rappresentate da onde sonore o vibrazioni che si presume abbiano effetti positivi sul corpo. Queste frequenze possono essere di diversi tipi e sono comunemente misurate in unità di hertz (Hz). Si crede che ogni organo, tessuto o parte del corpo abbia una sua frequenza naturale e che esporre il corpo a queste frequenze specifiche possa favorire ciò che è spesso definito come “processo di guarigione”.

Le Frequenze nella Natura e nella Scienza

Nel mondo naturale, diverse fenomeni producono frequenze distinte, come il rumore delle onde del mare, il cinguettio degli uccelli o il fruscio delle foglie. In ambito scientifico, la terapia tramite ultrasuoni e l’applicazione di onde elettromagnetiche rappresentano esempi di come vengano impiegate frequenze specifiche per curare determinate condizioni mediche.

Pratiche di Guarigione basate sulle Frequenze

Numerose metodologie di guarigione si focalizzano sull’impiego di frequenze per potenziare il nostro stato di salute. Una di queste è quella che viene definita “terapia sonora”, che impiega una varietà di strumenti come tamburi sciamanici, gong, diapason e campane tibetane, mirando a influenzare in modo positivo corpo e mente tramite le vibrazioni. Alcuni sostenitori ritengono che l’ascolto di musica a specifiche frequenze o l’utilizzo di tonalità particolari possano avere benefici effetti sulla salute mentale.

Il Legame tra Frequenze e Cervello

Ricerche recenti hanno esplorato l’impatto delle frequenze sull’attività del cervello. Un esempio è rappresentato dalla terapia mediante neurofeedback, che utilizza specifiche frequenze per regolare l’attività cerebrale al fine di affrontare disturbi come l’ansia e la depressione.

Il neurofeedback è una forma di biofeedback che mira a regolare l’attività cerebrale attraverso l’uso di segnali elettrici rilevati dal cervello stesso. In sostanza, è un metodo di addestramento del cervello che fornisce in tempo reale informazioni sulle onde cerebrali al soggetto, solitamente tramite visualizzazioni o suoni. L’obiettivo è quello di permettere al soggetto di imparare a controllare le proprie onde cerebrali, migliorando così la funzione cerebrale e affrontando disturbi mentali come l’ansia, la depressione, il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) e altri problemi legati alla salute mentale.

Tra Scienza, Controversie e Potenziali Benefici

Le frequenze di guarigione si estendono su un ampio spettro e sono legate a una varietà di metodologie e concezioni. Tuttavia, il grado di efficacia delle frequenze di guarigione rimane al centro di un acceso dibattito. Mentre alcuni sostengono con fervore i loro benefici, altri sollevano dubbi sulla loro validità e impatto reale sulla salute umana. Questo argomento complesso coinvolge diverse discipline, dalla medicina alternativa alla neuroscienza, e continua a stimolare la curiosità di ricercatori e praticanti nel tentativo di comprendere meglio il ruolo e l’applicazione delle frequenze di guarigione nel contesto del benessere e della terapia. La vastità delle frequenze e la loro relazione con il corpo e la mente umani offrono un terreno fertile per ulteriori indagini e scoperte, alimentando il progresso nel campo della medicina integrativa e del benessere olistico.

La scorsa volta abbiamo parlato della serotonina: sei stanco, triste e dormi male?, continua a seguirmi per scoprire di cosa parleremo la prossima volta.

Per vedere tutti gli articoli usciti Clicca qui.

Vuoi saperne di più sui miei trattamenti? Clicca qui

Hai delle domande? Vedi se ci sono già le risposte Clicca qui e scorri la pagina sino in fondo, vai alla sezione domande frequenti-faq

Vai alla pagina consigli e curiosità Clicca qui.

Preferisci vedere i video? Clicca qui.

Non ci sono le risposte? Scrivimi o chiama

Il post da alcune informazioni e cenni sul corpo umano ed alcuni meccanismi di esso, quindi non si tratta di uno scritto medico e non vuole esserlo, è solamente una breve spiegazione. In caso di informazioni più appropriate si consigliano libri tecnici o consultare un medico.

Vuoi seguirmi sui social? Clicca quiscorri verso il basso e fai clic sul social che preferisci 

Laura Barocci - Operatrice in discipline Bio-Naturali - Partita IVA IT03346200102 - C.F. BRCLRA65S69D969V
© 2024. Tutti i diritti riservati.